Da Alice Springs all’anfiteatro naturale di Kings Canyon

Da Alice Springs all’anfiteatro naturale di Kings Canyon

Alice Springs, siamo nel cuore dell’Australia. Che questa città fosse esattamente in mezzo al deserto lo sapevamo, quello che non sapevamo è la sensazione che si prova a trovarsi lì. È impressionante come, guidando nel nulla per chilometri, si arrivi direttamente in una vera e propria città. Ci si sente un pò spaesati, è facile abituarsi al silenzio dell’Outback, lo è meno rituffarsi nella vita quotidiana. E secondo voi, nel cuore del deserto australiano, cosa mai potremmo fare noi di Italian Dreamtime??? bravi! Siamo sicuri che avete indovinato… una video-intervista! Perfino qui, nel posto forse tra i più isolati al mondo, abbiamo incontrato un italiano, Filippo, che, con sua moglie, vive e lavora ad Alice Springs. Qual è la professione che si potrebbe svolgere in un posto come questo? Lo potete scoprire guardando il suo video short sul nostro canale youtube Italian Dreamtime. Scopriamo Alice Springs di sera, c’è ancora luce, ma lentamente il sole si spegne proprio mentre le nostre pance iniziano a farsi sentire. Ceniamo in un grazioso ristorantino in compagnia di Filippo e Laura. Qui si mangia tipico australiano, nel menu c’è il canguro e alcuni di noi decidono di assaggiarlo… altri sperimentano la gastronomia locale con il dessert ordinando una fetta di Pavlova. Ne avete mai sentito parlare? È una torta buonissima e al tempo stesso una bomba di calorie… ma assicuriamo, è da provare!     Dopo cena giriamo un po’ per la cittadina di Alice Springs, non dà l’impressione di essere molto grande, camminando tra le vie del centro incontriamo moltissimi aborigeni. Molti, purtroppo sono ubriachi, altri si abbandonano nei parchi aspettando solo che il tempo...

Pin It on Pinterest